Vietati caffè “da esame”

19.06.20

Si rinnova l’appuntamento con il programma “SoWhat?”, dedicato a cibo e benessere.

La maggior parte degli universitari sta affrontando la sessione estiva ed è sottoposto a stress non indifferente.

Sapevate che determinati cibi possono contrastare l’ansia e la tensione?

Molti studenti consumano un caffè dopo l’altro per cercare di tenersi svegli e concentrarsi di più. Si tratta però di un errore comunissimo, perché provoca eccitazione, ansia ed insonnia che fanno perdere la serenità.

La frutta sarebbe invece il cibo ideale da consumare, perché aiuta a rilassarsi e a restare lucidi in questi giorni gli studi. È quanto afferma la Coldiretti, che ha stilato la lista degli alimenti “promossi e bocciati” nella dieta per gli esami dell’era Coronavirus.

Un aiuto per vincere la preoccupazione viene dagli alimenti ricchi di sostanze rilassanti come pane, pasta o riso, lattuga, radicchio, cipolla, formaggi freschi, yogurt, uova, latte caldo, frutta dolce e infusi al miele che favoriscono il sonno e aiutano l’organismo a rilassarsi per affrontare con la necessaria energia e concentrazione la sessione.

Per sostenere le intense ripetizioni degli ultimi giorni, meglio evitare patatine in busta, salatini e cioccolata perché potrebbero provocare insonnia e agitazione.

Sconsigliatissimi sia il digiuno, sia gli eccessi, sia le spezie. Meglio, suggerisce la Coldiretti, cercare di riposare adeguatamente e fare piccoli pasti leggeri che scongiurano pericolose sonnolenze magari proprio sulle pagine dei libri.

Un buon dolcetto di incoraggiamento non fa mai male, soprattutto se si tratta di torte leggere fatte in casa con farina e uova. Utilissimi anche infusi e tisane dolcificati con miele che creano un’atmosfera di relax e di piacere che distende la mente e la rende più pronta.

Per saperne di più seguiteci sulla nostra pagina Facebook e su www.runradio.it.

 

COMMENTI

Vuoi dire la tua?