“Fresca come una rosa”: a “SoWhat?” i fiori della bellezza

14.07.20

Si rinnova l’appuntamento virtuale col programma “SoWhat?” di RunRadio, questa volta dedicato a salute e benessere.

Nel nostro linguaggio usiamo espressioni come “Sei rifiorita” o “Sei fresca come una rosa”

La nostra pelle, infatti, può trarre giovamento anche dai fiori per restare giovane e vellutata proprio come un petalo.

I fiori contengono pollini che agiscono contro i radicali liberi, vitamina C, e vitamina E, che favoriscono la microcircolazione e l’ossigenazione della pelle.

Ma quali fiori utilizzare?

La borragine per una pelle purificata: questi fiorellini blu sono ricchi di estrogeni, naturalmente presenti nell’organismo, ma che dai 30 anni in poi, non produciamo più a livelli ottimali. La loro funzione è quella di attivare gli enzimi che presiedono al rinnovo delle cellule della pelle, mantenendola idratata e giovane, equilibrandone la naturale pellicola idratante.

Un succo di fiori freschi, allungato con acqua minerale e dolcificato a piacere, è un ottimo purificante del sangue che mette in circolo subito i fitoestrogeni, ancora più attivi perché derivati da una pianta fresca.

La calendula per secchezza e arrossamento della pelle: possiede un provato effetto calmante e rinforzante su quelle pelli che oltre le rughe presentano arrossamenti o capillari in evidenza. I suoi fiori non si mangiano, ma sono ottimi per preparare acque e oli per il viso. A contatto con la pelle, la calendula è efficace nel lenire la secchezza “riempiendo” le piccole rughe superficiali, grazie alla saponina e all’olio essenziale contenuti.

La rosa per combattere l’invecchiamento della pelle: il nome di questo bellissimo fiore che tutti conosciamo, dal punto di vista semantico, condivide la stessa radice con la parola “rugiada”: nell’antichità e in molti miti infatti la rosa è simbolo di rigenerazione e rinascita.

Anche alla nostra pelle questo fiore può donare una sferzata della sua linfa antinvecchiamento: la sua azione è astringente,tonificante e protettiva, aumentando le difese dell’epidermide verso le aggressioni del tempo che passa, grazie al contenuto di vitamina C.

Per saperne di più seguiteci su www.runradio.it o sulla nostra pagina Facebook.

COMMENTI

Vuoi dire la tua?